Fondi europei - bandi sociale e formazione FSE

Fondi europei - Photo credit: Håkan Dahlström via Foter.com / CC BYAggiornato l'11 gennaio 2018 Focus sui finanziamenti europei per sociale e formazione, a valere sul Fondo sociale europeo FSE 2014-2020.

Banca dati agevolazioni

Una selezione di bandi aperti della settimana. Focus sulle opportunità per il sociale e la formazione, a valere sul FSE 2014-2020.

Valle d’Aosta: alternanza scuola-lavoro e imprenditorialità giovanile

Bando da 1,4 milioni per la presentazione di progetti “Alternanza scuola-lavoro” e “Imprenditorialità giovanile”.

Le iniziative sono rivolte alle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado regionali (istituzioni scolastiche liceali, tecniche e professionali), agli enti e fondazioni che comprendono istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado paritarie aventi sede nel territorio della Regione Autonoma Valle d’Aosta, e ai loro studenti.

Scaduta la sessione 2017, sono previste le scadenze 2018 e 2019 per la presentazione dei progetti:

  • dal 5 aprile 2018 al 26 aprile 2018,
  • dal 5 aprile 2019 al 26 aprile 2019.

Tutte le info sul bando

Friuli Venezia Giulia: formazione permanente, imprenditoriale e Massive open online courses

Tre bandi, per uno stanziamento complessivo di oltre 4 milioni e mezzo di euro, per attività formative.

Il primo avviso sostiene percorsi formativi nell’ambito della formazione permanente con l'intento di potenziare la connessione tra azioni formative ed esigenze del mondo del lavoro.

Le operazioni possono essere presentate da soggetti pubblici o privati senza scopo di lucro e aventi tra i propri fini statutari la formazione professionale.

La domanda di ammissione al finanziamento può essere presentata in prima applicazione entro il 28 febbraio 2018 e successivamente con modalità “a sportello bimestrale” entro le ore 24:00 dell’ultimo giorno utile del bimestre di riferimento.

> Tutte le info sul bando

Il secondo bando riguarda la formazione imprenditoriale e prevede e definisce le modalità di presentazione di operazioni formative rivolte a disoccupati, inoccupati, inattivi o occupati e dirette ad accrescere le competenze imprenditoriali dei destinatari con riguardo alle fasi di pre-seed (pre-incubazione), seed (incubazione) e startup (accelerazione).

Le operazioni, che possono essere presentate da soggetti pubblici non territoriali o privati che abbiano tra i propri fini statutari la formazione professionale, dovranno fornire ai destinatari gli strumenti conoscitivi per trasformare un’idea imprenditoriale in business plan e per poter poi affrontare le sfide legate alla fase di avvio del percorso imprenditoriale.

C'è tempo fino al 16 febbraio 2018 per presentare le domande.

> Tutte le info sul bando

La sperimentazione di apprendimento a distanza, traendo spunto dal modello MOOC – Massive Open Online Courses, è al centro del terzo bando.

I MOOC – Massive Open Online Courses – sono corsi online aperti e funzionali ad una formazione a distanza che coinvolge un numero elevato di utenti.

Possono essere realizzati in modo sincrono, utilizzando strumenti per l’interazione on line in tempo reale – dalle chat ai webinar – o in modo asincrono – utilizzando, ad esempio, contenuti registrati di tipo audio, video, testo, che diventano risorse formative raggiungibili nel tempo, a testimonianza di un’azione di disseminazione attiva di cultura digitale.

Possono presentare domanda, entro il 20 febbraio 2018, soggetti pubblici o privati senza scopo di lucro e aventi tra i propri fini statutari la formazione professionale.

> Tutte le info sul bando

Bolzano: formazione continua per accrescere le competenze

11 milioni di euro per il bando volto all'accrescimento delle competenze della forza lavoro attraverso la formazione continua ed azioni volte al rafforzamento delle competenze ed all’accompagnamento al lavoro dei soggetti vulnerabili.

Possono presentare domanda:

  • Imprese aventi sede legale e operativa nella Provincia autonoma di Bolzano oppure aventi sede legale fuori Provincia, ma con almeno una sede operativa ubicata nel territorio provinciale al momento della sottoscrizione della convenzione;
  • Enti di formazione già accreditati o che hanno presentato domanda di accreditamento;
  • ATI/ATS verticali, Consorzi, Reti di imprese, Imprese.

I destinatari possono essere lavoratori con contratto di lavoro di diritto privato a tempo indeterminato o a tempo determinato (in entrambi i casi sia a tempo pieno, sia a tempo parziale), con contratto a progetto, in CIG, lavoratori che beneficiano del contratto di solidarietà e titolari d’impresa, manager a contratto, lavoratori autonomi, liberi professionisti.

Domande entro il 5 marzo 2018.

> Tutte le info sul bando

Liguria: formazione per imprese in crisi

Bando da 2,5 milioni di euro per il finanziamento di azioni formative volte a soddisfare i fabbisogni formativi aziendali, compresi quelli delle imprese in situazione di crisi.

I destinatari degli interventi sono le imprese per attività di formazione aziendale rivolte ai propri addetti, agli imprenditori e ai lavoratori coinvolti in situazioni di crisi.

Previste tre tipologie di attività:

  • iniziative formative aziendali e settoriali;
  • piani formativi presentati da aziende in crisi e collegati a piani di riconversione e ristrutturazione aziendale;
  • voucher aziendali.

Due le finestre temporali per l'invio delle candidature: la prima è scaduta il 31 ottobre 2017, la seconda va dal 1 febbraio al 28 febbraio 2018.

> Tutte le info sul bando

Toscana: borse di mobilità

Il bando, che può contare su uno stanziamento di 4 milioni di euro, intende promuovere l'occupazione e migliorare la qualità e l'efficacia dei servizi per il lavoro attraverso il consolidamento della rete EURES, la rete europea della mobilità professionale.

Domande fino al 31 dicembre 2020.

> Tutte le info sul bando

Puglia: accesso ai servizi di prima infanzia

Due bandi della Regione Puglia rivolti ai nuclei familiari per la presentazione della domanda di accesso alle Unità di offerta per minori iscritte nel Catalogo telematico, tramite l'utilizzo di Buoni Servizio.

Il primo riguarda l'accesso a servizi per la prima infanzia: il Buono Servizio può essere richiesto fino al compimento del 36° mese di vita del minore ed è comunque fruibile fino al termine dell'anno educativo per la frequenza presso gli asili nido, micro nido, sezione primavera e i centri ludici per la prima infanzia.

Il secondo riguarda l'accesso a centri diurni e può essere richiesto per la frequenza presso centri socio-educativo diurni e centri aperti polivalenti per minori.

Le famiglie potranno inoltrare la domanda di accesso dal 15 gennaio al 16 febbraio 2018. La domanda di accesso sarà relativa al solo periodo gennaio - luglio 2018.

> Tutte le info sul bando

Sicilia: formazione di assistenti familiari

4 milioni di euro per il bando diretto a sostenere un'offerta formativa finalizzata a rafforzare l'assistenza a domicilio attraverso la qualificazione di assistente familiare.

Il percorso formativo di assistente familiare ha come obiettivo quello di fornire e/o sviluppare competenze tecnico-professionali, relazionali-comunicative e socio-culturali nel campo dell’assistenza familiare fornendo ai partecipanti gli strumenti necessari per poter affrontare le difficoltà che emergono nell’ambito dell’assistenza e cura alla persona.

Possono presentare domanda di finanziamento i soggetti con sede operativa in Sicilia accreditati alla macro-tipologia Formazione continua e permanente.

Sono destinatari delle attività formative le persone in età lavorativa inoccupate, disoccupate e occupate (anche come lavoratori autonomi) nel campo della cura domiciliare alla persona.

Domande entro il 5 febbraio 2018.

> Tutte le info sul bando

Photo credit: Håkan Dahlström via Foter.com / CC BY

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.