Legge Bilancio 2018 – agevolazioni per abbonamenti trasporto pubblico

Agevolazioni trasporto pubblico - Photo credit: ArbaletePronte due agevolazioni fiscali sugli abbonamenti al trasporto pubblico locale, regionale e interregionale.

Lo speciale sulla legge di Bilancio 2018

Legge Bilancio – sgravi contributivi strutturali per assunzioni giovani

Buone notizie per i pendolari. Per incentivare l’uso dei mezzi pubblici e ridurre il traffico il Governo propone due tipi di agevolazioni fiscali.

Agevolazioni sugli abbonamenti al trasporto pubblico

E’ fra le misure più popolari della Legge di Bilancio 2018. Si tratta della norma che introduce la detraibilità delle spese sostenute per l'acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale dall'imposta lorda, fino alla concorrenza del suo ammontare, nella misura del 19% per un importo delle spese stesse non superiore, in ciascun periodo di imposta, a 250 euro annui.

Misura cui si aggiungono le agevolazioni fiscali per i “buoni TPL”, stabilendo che le somme rimborsate dal datore di lavoro o le spese direttamente sostenute da quest’ultimo per l’acquisto dei titoli di viaggio per il trasporto pubblico locale, regionale e interregionale del dipendente e dei familiari non concorrano a formare reddito di lavoro dipendente, analogamente a quanto già oggi avviene per i “buoni pasto”.

Sperimentazione della mobilità sostenibile

Nella Manovra 2018 anche misure volte all’attuazione degli indirizzi contenuti nel Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile, destinando quota parte delle risorse, già stanziate dalla Legge di Bilancio 2017, a progetti sperimentali di mobilità sostenibile proposti da Comuni e Città metropolitane.

Mobilita' sostenibile – le proposte di legge in Parlamento

Con questa norma si potrà accelerare, in maniera significativa, il processo di rinnovo del parco rotabile con l’introduzione di mezzi su gomma ad alimentazione alternativa e relative infrastrutture di supporto, con effetti in termini di miglioramento della qualità dell’aria e del servizio offerto ai cittadini.

La norma consente di incentivare e valorizzare le scelte e le capacità progettuali delle amministrazioni locali, in coerenza con i Piani Urbani per la Mobilità Sostenibile (PUMS), che rappresentano la cornice di riferimento, in termini di programmazione di lungo periodo, degli interventi.

Testo della Legge di Bilancio

Photo credit: Arbalete

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.