Fondi europei - bandi PSR

Fondi europei agricoltura - Photo credit: zharcos via Foter.com / CC BY-SAAggiornato il 16 aprile 2018 Focus sui finanziamenti europei per l'agricoltura, a valere sui PSR 2014-2020.

Finanziamenti startup e innovazione

Una selezione di bandi aperti della settimana. Focus sulle opportunità per l'agricoltura, a valere sui Programmi di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020.

Friuli Venezia Giulia: avviamento di imprese extra-agricole

Il bando, da 970mila euro, è finalizzato a sostenere l’avviamento, o start-up, di nuove attività imprenditoriali in ambito extra-agricolo nelle zone rurali da parte di persone fisiche, nonché da parte di agricoltori o coadiuvanti familiari che intendono diversificare la loro attività.

I beneficiari del bando sono gli agricoltori singoli o associati, i coadiuvanti familiari e le persone fisiche che intendono avviare un’impresa.

Le domande devono essere presentate entro il 30 giugno 2018.

> Tutte le info sul bando

Liguria: agricoltura biologica e benessere degli animali

La Regione Liguria promuovere l’agricoltura biologica attraverso il sostegno agli agricoltori che adottano per la prima volta i metodi di produzione bio o che si impegnano al loro mantenimento.

Le domande devono essere inviate entro il 15 maggio 2018.

> Tutte le info sul bando

Per quanto riguarda il benessere degli animali, sono tre gli impegni previsti dalla misura, indipendenti tra di loro:

  • Impegno 1 - acqua, mangimi conformemente alle naturali necessità della zootecnia;
  • Impegno 2 - condizioni di stabulazione, maggiore spazio disponibile, luce naturale;
  • Impegno 3 – Accesso all’esterno.

Possono presentare domanda, entro il 15 maggio 2018, le aziende liguri che allevano bovini, ovini, caprini, suini ed avicoli e che si impegnano a mantenere gli impegni presi per l’anno di riferimento.

> Tutte le info sul bando

Trento: attività extra-agricole, investimenti e giovani agricoltori

Tre bandi della Provincia autonoma di Trento a sostegno delle attività agricole e non solo.

Il primo è rivolto a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole, per migliorare l’attrattività dei territori rurali per le imprese e la popolazione e creare nuove opportunità occupazionali.

Sono soggetti beneficiari le imprese agricole e le associazioni di agricoltori

Le domande di contributo possono essere presentate dal 1 ottobre 2018 al 30 novembre 2018.

Tutte le info sul bando

Il secondo bando sostiene gli investimenti nelle aziende agricole, ed è rivolto a imprese, consorzi e società tra imprese agricole e reti di imprese agricole, per tutti gli allevamenti zootecnici. 

Le domande possono essere presentate entro il 30 novembre di ogni anno, fino al 2019.

Tutte le info sul bando

Il terzo bando è rivolto ai giovani agricoltori di età compresa tra i 18 ed i 40 anni da compiere, che possiedono adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insediano per la prima volta in un'azienda agricola. 

Le domande possono essere presentate dal 15 gennaio e fino al 31 ottobre di ogni anno fino al 2019.

Tutte le info sul bando

Marche: formazione per addetti del settore agricolo, alimentare e forestale

L’avviso, da 1,2 milioni di euro, contribuisce in modo diretto all’accrescimento della competitività delle aziende agricole e forestali e all’incremento dell’attività di innovazione delle imprese, attraverso il sostegno all’inserimento nel sistema produttivo di capitale umano altamente qualificato, alla diffusione di servizi ad alta intensità di conoscenza, al sostegno e valorizzazione economica dei risultati della ricerca e al rafforzamento dei sistemi innovativi regionali.

Possono partecipare gli Enti di formazione accreditati, per azioni riguardanti corsi di formazione, workshop/laboratori, seminari e coaching individuale.

Le domande possono essere presentate entro il 13 luglio 2018.

> Tutte le info sul bando

Abruzzo: bando contro l’erosione del suolo

Due milioni per il sostegno a investimenti non produttivi per la prevenzione dell'erosione del suolo. Sono ammissibili al sostegno gli imprenditori agricoli che portino avanti azioni per le attività di sistemazioni idraulico-agrarie:

  • realizzazione o ripristino di muretti a secco, terrazzamenti, gradonamenti, ciglionamenti, lunettamenti, anche in prossimità dei corsi d’acqua;
  • consolidamento di terreni in forte pendenza all’interno di superfici aziendali attraverso sistemazioni e soluzioni di ingegneria naturalistica.

Domande entro il 30 aprile 2018.

> Tutte le info sul bando

Sicilia: investimenti produttivi

Il bando, da 30 milioni di euro, intende migliorare e valorizzare specifici aspetti vegetazionali, naturalistici ed ambientali delle aree agricole interessate, nonché contribuire al recupero di particolari ecosistemi vegetali tipici della macchia mediterranea. 

Possono presentare domanda di accesso ai contributi gli agricoltori singoli e associati, le associazioni temporanee di scopo (ATS) costituite tra agricoltori, singoli o associati ed Enti locali e/o Associazioni ambientaliste (in qualità di enti gestori) riconosciute, altri Enti gestori del territorio, pubblici e privati, che hanno la disponibilità di terreni ricadenti nelle aree di localizzazione degli interventi.

Domande entro il 30 giugno 2018.

> Tutte le info sul bando

Sardegna: Progetti Integrati di Filiera

La finalità generale dei Progetti integrati di filiera è quella di consentire l’incremento del valore aggiunto per tutti i segmenti della filiera, attraverso strategie di intervento che migliorino la competitività dei sistemi agricoli ed agroalimentari, rimuovendo le criticità tipiche del settore e potenziandone i singoli comparti, in un contesto di filiera ed in un’ottica di sviluppo integrato, sostenendo e aumentando l’aggregazione delle produzioni e dell’offerta, attraverso la progettazione integrata di filiera e l’adeguata partecipazione dei produttori di base ai vantaggi economici derivati.

La Regione mette a disposizione 40 milioni per sostenere attività di informazione e promozione, investimenti nelle aziende agricole ed a favore della trasformazione/commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli.

Il progetto di filiera dev’essere proposto da un soggetto capofila, che ha il compito di organizzare e coordinare l’intero progetto e che può essere rappresentato da:

  • Associazioni di Organizzazioni di Produttori riconosciute (A.O.P.);
  • Organizzazioni di Produttori riconosciute;
  • Reti di imprese;
  • Cooperative agricole e loro consorzi;
  • Imprese di trasformazione e commercializzazione.

Possono partecipare ai progetti integrati di filiera le imprese.

Le domande devono essere presentate entro il 13 luglio 2018.

> Tutte le info sul bando

Photo credit: zharcos via Foter.com / CC BY-SA

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.