Fondi europei - bandi PSR

Fondi europei agricoltura - Photo credit: zharcos via Foter.com / CC BY-SAAggiornato il 5 luglio 2018 Focus sui finanziamenti europei per l'agricoltura, a valere sui PSR 2014-2020.

Finanziamenti startup e innovazione

Una selezione di bandi aperti della settimana. Focus sulle opportunità per l'agricoltura, a valere sui Programmi di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020.

Friuli Venezia Giulia: avviamento di imprese extra-agricole

Il bando, da 970mila euro, è finalizzato a sostenere l’avviamento, o start-up, di nuove attività imprenditoriali in ambito extra-agricolo nelle zone rurali da parte di persone fisiche, nonché da parte di agricoltori o coadiuvanti familiari che intendono diversificare la loro attività.

I beneficiari del bando sono gli agricoltori singoli o associati, i coadiuvanti familiari e le persone fisiche che intendono avviare un’impresa.

Le domande devono essere presentate entro il 14 settembre 2018.

> Tutte le info sul bando

Trento: attività extra-agricole, investimenti e giovani agricoltori

Tre bandi della Provincia autonoma di Trento a sostegno delle attività agricole e non solo.

Il primo è rivolto a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole, per migliorare l’attrattività dei territori rurali per le imprese e la popolazione e creare nuove opportunità occupazionali.

Sono soggetti beneficiari le imprese agricole e le associazioni di agricoltori

Le domande di contributo possono essere presentate dal 1 ottobre 2018 al 30 novembre 2018.

Tutte le info sul bando

Il secondo bando sostiene gli investimenti nelle aziende agricole, ed è rivolto a imprese, consorzi e società tra imprese agricole e reti di imprese agricole, per tutti gli allevamenti zootecnici. 

Le domande possono essere presentate entro il 30 novembre di ogni anno, fino al 2019.

Tutte le info sul bando

Il terzo bando è rivolto ai giovani agricoltori di età compresa tra i 18 ed i 40 anni da compiere, che possiedono adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insediano per la prima volta in un'azienda agricola. 

Le domande possono essere presentate dal 15 gennaio e fino al 31 ottobre di ogni anno fino al 2019.

Tutte le info sul bando

Abruzzo: infrastrutture nel settore agricolo e forestale

Il bando, da 3 milioni di euro, è finalizzato a migliorare l'accesso ai terreni agricoli e forestali, in particolare quelli marginali e con particolari esigenze di connessione alla viabilità principale, al fine di favorire il passaggio dei mezzi lavorativi e la movimentazione delle produzioni e più in generale per un elevato grado di competitività delle imprese agro-forestali.

Gli investimenti previsti dal bando consistono in attività di costruzione, miglioramento, ristrutturazione e messa in sicurezza della rete agro-silvo-pastorale, con riferimento a infrastrutture a servizio di una pluralità di utenti, fruibili da tutti.

Possono beneficiare degli aiuti:

  • per la rete viaria agro-silvo-pastorale: soggetti pubblici e/o privati gestori di viabilità rurale in forma collettiva,
  • per la rete viaria forestale: soggetti pubblici e privati, anche in forma associata (pubblico-privata), che sono proprietari o gestori delle superfici forestali.

Domande entro il 30 settembre 2018.

> Tutte le info sul bando

Puglia: ripristino del potenziale produttivo a seguito di avversita' atmosferiche

10 milioni per il bando con cui la Regione intende sostenere gli investimenti per il ripristino del potenziale produttivo olivicolo danneggiato/distrutto dalla diffusione della fitopatia causata da Xylella fastidiosa sub specie pauca ceppo CoDiRO, limitando gli interventi alla sostituzione degli olivi danneggiati e/o distrutti con varietà di olivo riconosciute tolleranti/resistenti al batterio.

La localizzazione degli investimenti riguarda le aree delimitate alla sottospecie pauca ceppo CoDiRO di Xylella fastidiosa.

Il sostegno è concesso ad agricoltori attivi che conducono un’azienda ricadente in Zona Delimitata Infetta che deve aver subito distruzione/danneggiamento del valore economico del patrimonio olivicolo aziendale non inferiore al 30%.

Domande entro il 14 settembre 2018.

> Tutte le info sul bando

Calabria: servizi base per la popolazione rurale

6 milioni di euro per l’avviso che sostiene investimenti finalizzati all’offerta di servizi di trasporto alternativo, socio assistenziali, culturali, ricreativi necessari ad assicurare un’adeguata qualità della vita nelle aree rurali più periferiche contribuendo a ridimensionare il fenomeno dello spopolamento.

Gli interventi sostenuti sono relativi ad investimenti per l’allestimento e la fornitura di servizi innovativi nei campi: uso di mezzi alternativi di sistemi di trasporto pubblico, invecchiamento attivo e servizi alla persona.

Sono ammessi a presentare domanda gli Enti Pubblici in forma singola, fino al 24 settembre 2018.

> Tutte le info sul bando

Photo credit: zharcos via Foter.com / CC BY-SA

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.