Startup - un Erasmus per la conquista dei mercati esteri

Global Startup Program - Photo by Artem Bali from PexelsE’ una sorta di Erasmus per le startup quello lanciato dal MISE in collaborazione con l’Agenzia ICE. Il bando, infatti, mette a disposizione stage presso incubatori e acceleratori di USA, UK, Giappone, Corea del Sud, Cina e Slovenia.

> Cos'è e come funziona il Fondo Nazionale Innovazione

Il Global Startup Program - questo il nome del progetto - potrà contare su uno stanziamento di 4 milioni di euro. Per ciascuna startup è previsto un contributo forfettario di 14mila euro mensili, di cui un 20% a fondo perduto, per il periodo di stage all’estero della durata di tre mesi (eventualmente estendibili a sei).

“In questa prima fase finanzieremo 20 startup per paese, quindi 120 in tutto, poi pensiamo di estendere il programma ad altri Paesi: abbiamo già avviato i contatti, ad esempio, con India e Israele”, dichiara il sottosegretario allo Sviluppo economico con delega al commercio estero Michele Geraci.

Startup - arriva l’app Smart e Start Italia

Un Erasmus per 120 startup innovative

Il progetto vuole mettere le imprese nella condizione di crescere all’estero, rafforzando le proprie capacità tecniche, organizzative e finanziarie per affrontare nuovi mercati, in particolare nei settori:

  • ICT: blockchain, intelligenza artificiale, cyber security, Industria 4.0, fintech;
  • automotive e robotica: batterie e auto elettriche, guida autonoma, future mobility, app per il carsharing e relativi web services;
  • medtech: attrezzature medicali e app, life sciences;
  • circular economy: emissioni low carbon, materiali innovativi e sostitutivi della plastica;
  • altri settori innovativi.

Il progetto intende, nella prima fase, implementare e consolidare le competenze tecnico-manageriali sui temi di scaleup internazionale, proprietà intellettuale e project work delle startup. Nella seconda fase, l’obiettivo è favorire nuove opportunità di business e di attrazione d’investimenti internazionali tramite formazione specialistica con forte caratterizzazione pratica indirizzata al management delle startup.

SACE SIMEST e Confimi Industria supportano le PMI manifatturiere

Previsto uno stage all’estero da 3 a 6 mesi presso incubatori selezionati di Regno Unito, Stati Uniti, Cina, Giappone, Corea del Sud e Slovenia.

Ai beneficiari ammessi sarà preliminarmente erogato un corso di formazione specialistica in lingua inglese, da tenersi in 4 sedi distribuite sul territorio nazionale. 

Photo by Artem Bali from Pexels

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.